top of page
  • Immagine del redattoreStefano - SwipeUpMarketing

Lavorare per andare in ferie o andare in ferie per lavorare meglio?



Un lavoratore passa il proprio tempo a lavoro mediamente 300 giorni all'anno. La rimanente parte la possiamo dividere tra le ferie (circa il 90%) e riposo settimanale, permessi, malattia, corsi di aggiornamento, festività. Durante l'orario di lavoro assorbe tensioni, accumula compiti da portare a termine, prende appuntamenti riempiendo l'agenda; una corsa infinita contro il tempo, sbraitando nel traffico, con i colleghi e maledicendo il proprio titolare. Poi sopraggiunge un pensiero idilliaco, che lo porta fuori dal tempo, che gli fa dimenticare per un attimo di non avere tempo: le ferie! Le ferie sono quello spazio temporale che va della fine di un periodo di stress lavorativo all'inizio del successivo. Eh si ad oggi sono miseramente questo. Settimane di meritato riposo che diventano prosecuzione del lavoro; il lavoratore si illude di essere uno smart worker , ma dimentica che o lavora o recupera energie nella stessa misura in cui o è sveglio o dorme. Ovvio che sia impossibile la coesistenza dei due fattori. Un anno passato a mettere da parte risparmi per la tanto agognata vacanza e poi passare tutte le mattine sulla sdraio ed il portatile cercando un wi-fi decente per l'invio e ricezione delle mail. Smile Marketing ti propone un'inversione di tendenza: vai in ferie per lavorare meglio! Non più il contrario, che ormai già conosci e sperimenti da anni, senza mai riuscire a ricaricarti in modo soddisfacente. Per produrre idee capaci di cambiare radicalmente la tua azienda occorre avere sempre energie a disposizione. Per attingere costantemente ottimismo e slancio, anche nei periodo meno "luminosi", occorre andare in ferie prima di essere scarico. Come ogni giorno calendarizzi appuntamenti, riunioni e trasferte di lavoro, metti a calendario anche quel singolo giorno alle terme, quell'oretta al parco, quel viaggio di 6 ore in montagna. Se ci pensi non è un caso che ancora oggi a scuola, verso le 11, ci sia la ri-creazione. 15 minuti in cui bambini e bambine giocano, corrono, urlano, scaricano tossine e recuperano energie o fanno un piccolo gustoso spuntino. Cresciamo ma il nostro funzionamento, le nostre preferenze rimangono immutate. Abbiamo bisogno di ri-creazione, di ri-crearci, di ricaricarci e farlo tempestivamente, ciclicamente, constantemente, una volta a settimana, una volta al mese può fare la differenza. Scegli tu la frequenza, la modalità ma non avere timore di andare in ferie prima di essere esaurito. Vai in ferie per lavorare...meglio! #benesserealavoro #ferie #stilemarketingagenziaweb #logograficasitiwebpadova #socialmediamarketing #stefanointintoliswipeupmarketing #logodesign #fotoevideo #swipeupmarketing


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page